HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsFoligno: omicidio Emanuele Lucentini, arrestato un collega

Foligno: omicidio Emanuele Lucentini, arrestato un collega

di

Svolta nelle indagini sulla morte di Emanuele Lucentini, un carabiniere in servizio presso la compagnia di Foglio. L’uomo è deceduto lo scorso sabato dopo essere stato raggiunto alla testa da un proiettile. La Procura della Repubblica di Spoleto ha ordinato l’arresto del collega Emanuele Armeni. Non si è trattato di un incidente, come si era pensato in un primo momento, ma di omicidio volontario.

Emanuele LucentiniLa morte di Emanuele Lucentini ha sconvolto l’intera comunità di Foligno. Il 50enne era molto conosciuto in città. Sabato mattina si trovava con il collega Emanuele Armeni sul piazzale della compagnia quando è stato colpito alla testa da un proiettile partito proprio dalla pistola del carabiniere. Dalle indagini è emerso che non si tratta di un incidente così come sembrava, ma di un vero e proprio omicidio. Ieri mattina i carabinieri del Ros e gli agenti della Mobile di Perugia hanno eseguito il mandato di arresto emanato dal procuratore capo di Spoleto.

Gli inquirenti hanno ricostruito la dinamica dell’omicidio confrontando i risultati degli accertamenti eseguiti sul luogo del delitto con le testimonianze del carabiniere. Uno dei dettagli su cui si sono concentrati è il colpo partito accidentalmente, cosa alquanto improbabile visto che le armi in dotazione sono di ultima generazione. Secondo quanto appreso, Armeni sarebbe entrato spesso in contraddizione e le sue tesi sono poco credibili. Ora si trova presso il carcere di Spoleto.

I magistrati sono convinti di avere tutte le prove che lo inchiodano e che quello di Emanuele Lucentini sia un omicidio. Il movente però non è ancora chiaro. Perché Armeni ha aperto il fuoco contro il collega? I due stavano rientrando in caserma dal servizio notturno. Nonostante i soccorsi siano stati tempestivi, le condizioni di Emanuele Lucentini erano gravissime e il decesso è avvenuto pochi minuti dopo essere arrivato all’ospedale di Foligno.

Fonte: Umbria Domani

Lascia un commento

Back to Top