HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidi in Famiglia“Se mi lasci mi sparo”, uccide la moglie e poi si suicida: i cadaveri scoperti dalla figlia

“Se mi lasci mi sparo”, uccide la moglie e poi si suicida: i cadaveri scoperti dalla figlia

di

Teresa Cotugno, 50 anni, e Franco Sorbo, 48 anni, sono le vittime di questo terribile omicidio-suicidio che ha scosso la città di Santa Maria Capua Vetere, nel Casertano, in via Galatina

I corpi privi di vita di Teresa e Franco sono stati rinvenuti nella loro camera da letto: la donna era a letto con un colpo di pistola alla testa, mentre l’uomo era a terra, in una pozza di sangue e con l’arma del delitto, una pistola calibro 9×21 legalmente detenuta, ancora ai suoi piedi.

A lanciare l’allarme è stata la figlia ventenne dei coniugi, la quale non riuscendo ad entrare in casa, poichè la porta d’ingresso era chiusa dall’interno, preoccupata ha telefonato i vigili del fuoco, che hanno aperto la porta e fatto poco dopo la macabra scoperta.

Secondo le prime indiscrezioni, Teresa Cotugno, cassiera dell’MD, sarebbe stata uccisa dal marito, ex guardia giurata suicida, con il quale litigava spesso a causa dei loro contrasti caratteriali, ormai diventati un ostacolo insormontabile. Le liti però, la maggior parte delle volte, terminavano con una riappacificazione che questa volta non c’è stata.

L’ultima lite infatti potrebbe esserci stata proprio il giorno della tragedia. Pare inoltre che la donna avesse detto al marito di volerlo lasciare, ma lui avrebbe risposto minacciandola: “Se mi lasci mi sparo”. Quel terribile giorno è purtroppo arrivato e Franco Sorbo ha deciso di portare con sè anche la moglie.

Alla notizia della morte di Teresa Cotugno sono rimasti tutti senza parole: i clienti del supermercato in cui lavorava non potranno mai dimenticare il suo sorriso e la sua estrema cordialità.

Lascia un commento

Back to Top