HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio a Roma: Luca Varani massacrato durante un festino, due arresti
Luca Varani

Omicidio a Roma: Luca Varani massacrato durante un festino, due arresti

di

Uno studente di 23 anni, Luca Varani, è stato ucciso a coltellate e martellate da due amici, in un appartamento al Collatino. Per impedire che qualcuno sentisse le sue urla strazianti, lo hanno soffocato con un cuscino. Dopo il massacro sono andati a dormire, storditi da un mix di alcol e droga, lasciando il cadavere del ragazzo per terra.

Luca VaraniLuca Varani, 23enne nato in ex Jugoslavia, trapiantato in Italia, è stato massacrato a colpi di martello, l’autopsia stabilirà anche quante coltellate sono state inferte da quelli che dovevano essere i suoi amici. In questa storia dai contorni horror c’è anche un altro dettaglio da non sottovalutare, l’omicidio sarebbe avvenuto durante un festino a base di droga e alcol. Il giorno dopo però gli assassini si sono pentiti, uno di loro ha confessato quanto accaduto al padre, mentre l’altro ha tentato il suicidio.

I fatti si sarebbero verificati lo scorso venerdì, in un appartamento sulla Collatina dove vive Manuel Foffo, studente di giurisprudenza di 29 anni fuori corso. È stato proprio lui ad organizzare questo festino a cui ha partecipato Marco Prato, suo compagno di studi di 30 anni. Prato ha invitato Luca Varani, forse si erano conosciuti su internet, a quanto pare lo studente (anche lui fuori corso) era ben noto nell’ambiente gay della capitale. Non è ancora chiaro se il giovane 23enne sia stato seviziato prima del massacro. Solo 24 ore dopo i carabinieri hanno aperto il portone. Nessuno aveva visto e sentito niente.

Manuel Foffo, nella sua confessione, ha spiegato che non sa perché hanno ucciso Luca Varani. Prato invece, sotto shock, si era rifugiato in una stanza di un albero in Piazza Bologna, è stato salvato appena in tempo perché aveva ingerito psicofarmaci e Vodka. Intanto dagli ambienti investigativi emerge che si sta lavorando su una pista ben precisa che non è quella del festino finito male, ma il Pm preferisce mantenere il massimo riserbo.

Fonte: Il Tempo

Lascia un commento

Back to Top