HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio Dina Dore: arrivata la condanna definitiva per Pierpaolo Contu, l’esecutore materiale

Omicidio Dina Dore: arrivata la condanna definitiva per Pierpaolo Contu, l’esecutore materiale

di

Ieri sera è arrivata la sentenza definitiva in corte di Cassazione per Pierpaolo Contu, il giovane di Gavoi, è stato condannato a 16 anni per aver ucciso Dina Dore.

dina doreMentre ieri sera vi raccontavamo della denuncia di Francesco Rocca al giudice che l’ha condannato all’ergastolo in camera di consiglio si discuteva sulla pena per l’altro imputato, considerato l’esecutore materiale dell’omicidio di Dina Dore, Pierpaolo Contu. Solo alle 22.20 è stato annunciato che il ricorso presentato dai legali del giovane di Gavoi è stato rigettato, dunque la sentenza di condanna a 16 anni di carcere è diventata definitiva.

L’omicidio di Dina Dore ha segnato profondamente le coscienze dei nuoresi e non solo per la modalità con cui è stata uccisa la donna. Nel piccolo paesino sardo l’omertà ha ostacolato la ricerca della verità ma quello che è successo il 26 marzo del 2008 ormai non è più un mistero. Dina Dore è stata incerottata dalla testa ai piedi nel garage della sua abitazione ed è morta per asfissia. Il mandante è il marito, il dentista Francesco Rocca, che continua a dichiararsi innocente.

La madre di Dina Dore attendeva con ansia la decisione dei giudici, da anni attendeva giustizia per la povera donna. La sentenza della condanna a 16 anni per Pierpaolo Contu era stata pronunciata ad agosto, dal gup di Sassari, e il terzo e ultimo grado di giudizio ha chiuso per sempre la vicenda. Non vi sono più dubbi e nemmeno quelle che in gergo vengono chiamate “sbavature” per annullare o rinviare quanto deciso.

Fonte: La Nuova Sardegna

Lascia un commento

Back to Top