HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio Eligia Ardita, chiuse le indagini: giudizio immediato per Christian Leonardi
eligia ardita

Omicidio Eligia Ardita, chiuse le indagini: giudizio immediato per Christian Leonardi

di

La procura di Siracusa non vuole perdere tempo e dopo la chiusura delle indagini per la morte di Eligia Ardita, è stato chiesto il giudizio immediato per il marito Christian Leonardi, reo confesso.

eligia arditaLa famiglia di Eligia Ardita si è battuta a lungo per provare il coinvolgimento di altre persone che hanno aiutato Christian Leonardi a ripulire per bene la scena del crimine. Tuttavia sul banco degli imputati ci sarà solo il marito della vittima, Christian Leonardi. Agatino però insiste e ha deciso di avvalersi della preziosa collaborazione della criminologa Roberta Bruzzone per approfondire le indagini.

Eligia Ardita è stata assassinata nella sua casa il 19 gennaio dello scorso anno. Dopo 8 mesi è arrivata la confessione di Christian Leonardi che ha sempre sostenuto che la moglie, all’ottavo mese di gravidanza, avesse avuto un malore. Ricordiamo che i Ris avevano prelevato diversi campioni di DNA dalla scena del crimine e su indicazione della famiglia di Eligia Ardita erano state indicate due donne. Una di queste era amica di Leonardi, ma quando è avvenuto l’omicidio non era a Siracusa (i tabulati telefonici hanno agganciato delle celle nei pressi di Milano, l’altra invece la vicina di casa ma il test del DNA è risultato negativo. Un altro dei colpi di scena che ha riguardato le indagini è il maglione di Eligia che è scomparso. Il 17 dicembre è stata disposta la riesumazione del cadavere, ma quando la bara è stata aperta mancava proprio il maglione. Sicuramente Christian Leonardi l’ha preso prima della chiusura della bara quando non c’era nessuno. Agatino Ardita è convinto che il genero se ne sia disfatto perché c’erano altre tracce che potrebbero inchiodare eventuali complici.

Intanto Christian Leonardi affronterà il processo da solo, il legale infatti ha deciso di rinunciare all’incarico e con molta probabilità sarà difeso da un avvocato d’ufficio. In questa vicenda, quello che più pesa, è aver perso il supporto della famiglia, il fratello Pierpaolo ha raccontato di aver interrotto qualsiasi contatto quando ha confessato di aver ucciso la moglie Eligia Ardita.

Lascia un commento

Back to Top