HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidio Fortuna Loffredo: nuovo sopralluogo degli inquirenti nella palazzina degli orrori

Omicidio Fortuna Loffredo: nuovo sopralluogo degli inquirenti nella palazzina degli orrori

di

Si torna a parlare della piccola Fortuna Loffredo, la bambina che aveva solo sei anni quando è stata uccisa, scaraventata giù da una delle palazzine popolari Iacp del Parco Verde di Caivano, il 24 giugno 2014; dopo la morte, gli esami sul piccolo corpo rivelarono che la bimba era stata anche abusata.

fortuna loffredo - Delitti.netNell’ambito delle indagini sull’omicidio di Fortuna gli inquirenti hanno effettuato un nuovo e accurato sopralluogo ai piani più alti dell’edificio nel quartiere dell’orrore, particolare attenzione è stata dedicata all’esame del terrazzo. Il complesso edilizio è diventato tristemente famoso anche per la morte di Antonio Giglio avvenuta in circostanze analoghe, un anno prima a quella della piccola Loffredo. Antonio era un bambino che abitava nella stessa palazzina e per la cui morte è  indagata Marianna Fabozzi la madre,  per omicidio colposo e mancata sorveglianza di minore.

Il gruppo di esperti coordinato dal pubblico ministero Claudia Maoni, ha esaminato a lungo l’edificio dove hanno trovato la morte i due bambini; ma per ora sulle motivazioni del nuovo sopralluogo c’è il massimo riserbo. Le indagini partite per l’omicidio di Fortuna hanno cosi portato alla luce l’esistenza di una rete di pedofili al Parco Verde che gli inquirenti hanno smantellato e hanno permesso di sottrarre dagli orrori di quell’isolato alcuni bambini,  trasferiti in una casa famiglia; tra i quali la sorella più piccola di Antonio Giglio: Doriana, che giocava spesso con Fortuna e che è stata l’ultima a vederla viva e a passare con lei gli ultimi quindici minuti della sua vita.

Lascia un commento

Back to Top