HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsSara El Omri, uccisa a coltellate dall’ex marito: condannato a 16 anni Amine El Ghazzali

Sara El Omri, uccisa a coltellate dall’ex marito: condannato a 16 anni Amine El Ghazzali

di

Quella di ieri è stata una giornata molto importante per la famiglia di Sara El Omri. A pochi giorni dal primo anniversario della sua morte, la corte ha pronunciato la sentenza di condanna nei confronti dell’ex marito, Amine El Ghazzali.

sara el omriSara El Omri venne uccisa il 2 giugno dello scorso anno. Alcuni passanti la trovarono agonizzante nei pressi della pista ciclabile del fiume Serio, ad Albino. Con le ultime forze che le rimanevano, Sara riucì a dire che era stato “lui” ad ucciderlo. Chi era quel “lui”? La giovane donna si riferiva all’ex marito Amine Al Ghazzali presente sulla scena del delitto insieme ai primi soccorritori.

Dall’autopsia eseguita sul corpo di Sara El Omri, il medico legale riuscì a stabilire che le erano state inferte 24 coltellate. Cosa aveva scatenato la sua rabbia? Secondo la ricostruzione, Sara era di ostacolo alla felicità di Amine che voleva risposarsi. Il marocchino l’aveva usata solo per ottenere il permesso di soggriono. Tra i due coniugi la situazione era sempre stata molto testa. Poi Amine Al Ghazzani ha conosciuto una ragazza di 16 anni con cui aveva intrapreso una relazione. Ancora una volta per il 26enne si presentavano delle condizioni di vita più che favorevoli, essendo la ragazza incinta. La sera del 2 giugno scoppiò un violento litigio. Sara El Omri aveva raggiunto Amine e la giovanissima amante che vivevano in una tenda temporaneamente. La 16enne non ha assistito all’omicidio, camminava dietro di loro, e ad un certo punto ha visto Sara per terra. La versione fornita è risultata coerente. Sul momento non è riuscita a reagire e quando Amine El Ghazzali le ha detto di correre l’ha seguita senza pensarci.

Ora i giudici hanno condannato a 16 anni Amine El Ghazzali per l’omicidio di Sara El Omri e a d 1 anno e 4 mesi per maltrattamenti. Il giudice ha stabilito inoltre un provvisionale di 200mila euro, per la madre e il padre della 19enne. Proprio la donna, dopo la lettura della sentenza è scoppiata a piangere.

Lascia un commento

Back to Top