HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsTiziana Cantone: respinta la richiesta di giudizio immediato per l’ex fidanzato

Tiziana Cantone: respinta la richiesta di giudizio immediato per l’ex fidanzato

di

Il gip ha respinto la richiesta di giudizio immediato avanzata dalla procura di Napoli nei confronti di Sergio Di Palo, ex fidanzato di Tiziana Cantone, indagato per calunnia.

Il pm della procura di Napoli aveva presentato una richiesta di giudizio immediato per Sergio Di Palo, ex fidanzato di Tiziana Cantone, la 31enne morta suicida in seguito alla diffusione di alcuni video hard che la vedevano protagonista. Per il gip non c’erano gli elementi necessari affinché l’uomo venisse giudicato con il rito abbreviato e che di fatto rappresenta il salto dell’udienza preliminare. Sergio Di Palo è indagato dalla procura di Napoli in concorso con Tiziana Cantone per calunnia. I due infatti avevano indicato 5 persone come responsabili della diffusione dei video hard divenuti virali. Questa però non è l’unica inchiesta, presso la procura di Napoli infatti è presente un fascicolo per istigazione al suicidio, si sospetta infatti che l’ex fidanzato abbia avuto un ruolo importante. Anche la madre di Tiziana Cantone ha accusato Di Palo di aver ‘plagiato’ la figlia, spingendola a girare quei video, le accuse sono state rivolte dalla donna durante la trasmissione La Vita in Diretta.

Una svolta decisiva nelle indagini c’è stata quando è stato sbloccato l’iPhone di Tiziana Cantone. In uno degli sms resi pubblici c’è scritto “Per me sei un buco”. Parole forti scritte dall’ex fidanzato a Tiziana. Ma non finisce qui perché sempre Di Palo avrebbe indotto a denunciare il presunto smarrimento del cellulare poco prima della denuncia. Questa inchiesta è parallela a quella per istigazione al suicidio della procura di Napoli nord. Ora gli atti tornano di nuovo in procura, è probabile che Sergio Di Palo sarà sottoposto a giudizio ordinario. L’ex fidanzato di Tiziana Cantone potrebbe essere imputato in due diversi processi.

Lascia un commento

Back to Top