HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsValentina Pitzalis: la storia di violenza che non convince
valentina pitzalis

Valentina Pitzalis: la storia di violenza che non convince

di

Valentina Pitzalis è stata ospite della trasmissione “Chi l’ha visto? Le storie” andata in onda lo scorso mercoledì. Ha raccontato la sua storia per dare coraggio a tutte quelle donne che subiscono violenza. L’ex marito Manuel Piredda infatti l’ha aggredita perché voleva che stessero insieme per sempre. Però la madre del ragazzo è convinta che le cose siano andate diversamente.

valentina pitzalisValentina Pitzalis è riuscita a sopravvivere all’aggressione con il kerosene. Il suo volto non è più quello di una volta ma il sorriso è sempre lo stesso. Al culmine di un terribile litigio l’ex marito Manuel Piredda le ha versato addosso del kerosene e le ha dato fuoco. Lui è morto, lei porta ancora addosso i segni. L’uomo l’aveva tradita con una prostituta e il loro rapporto si era pian piano sgretolato. Si erano conosciuti quando aveva 19 anni e aveva subito perso la testa per Manuel, tanto che aveva lasciato il ragazzo con cui stava da tempo.

Subito dopo il matrimonio per Valentina Pitzalis è iniziato un incubo perché Manuel Piredda era geloso e non voleva che la ragazza lavorasse o uscisse con gli amici. Non riusciva a staccarsi da lei perché aveva paura che potesse tradirlo ed è stata vittima di pesanti violenze psicologiche, ma mai fisiche. Ad un certo punto della loro relazione Manuel Piredda ha confessato a Valentina Pitzalis il tradimento e lei tornò a casa dai genitori. Nello stesso periodo le cose per il ragazzo iniziarono ad andare male perché si era cacciato nei guai ed era finito agli arresti domiciliari.

Appena libero, Manuel si presentò a casa di Valentina con una scusa ma lei non voleva più ascoltarlo e quando si girò per dirglielo, le versò un innaffiatoio pieno di benzina. La ragazza ricorda benissimo lo sguardo indemoniato e quelle parole: «Adesso vedi cosa ti faccio». Mentre il suo corpo prendeva fuoco era cosciente e quando sono arrivati i soccorsi la ragazza ha scoperto che Manuel Piredda era rimasto vittima della sua trappola. Gli inquirenti hanno stabilito che stesse fuggendo via ma è rimasto soffocato dal fumo. Forse voleva restare con Valentina Pitzalis per sempre. Questo non è ancora chiaro.

Nonostante tutto Valentina Pitzalis continua a ricevere attacchi sui social network e sono molti quelli che sostengono che si tratti di una messa in scena per fare soldi. Chi non crede alle parole della ragazza è la madre di Manuel Piredda che non è intervenuta nella trasmissione ma qualche mese fa ha mostrato le pagine del diario con delle lettere del 2005 in cui si evince con chiarezza che il loro fosse un amore malato*. A distanza di quasi 4 anni, i riflettori sulla vicenda non si sono mai spenti e anche se il tribunale ha già emesso la sua sentenza, Roberta Mamusa ha chiesto di riaprire il caso. Tra le righe emerge un’altra verità e cioè che Valentina Pitzalis avesse un atteggiamento morboso nei confronti di Manuel. Tra l’altro ricordiamo che sul corpo del ragazzo non è mai stata eseguita l’autopsia e i dubbi sono davvero tanti, a partire dalla testa spaccata e dall’innaffiatoio che non è mai stato ritrovato. La signora Roberta non riesce a spiegarsi come mai Manuel sia morto carbonizzato mentre Valentina presenti ustioni solo sul volto e sulle braccia. Su questi dubbi però pare che ci siano delle risposte ben precise perché nelle foto del fasciolo archiviato in procura il corpo di Manuel non giace in nessuna pozza di sangue e l’oggetto che trasportava il liquido è stato rinvenuto sulla scena dell’aggressione.

[*Fonte: Sardegna Oggi]

4 commenti

  • Barbara:

    Cara Valentina ammiro molto la tua forza e il tuo coraggio sai anche io non riesco ad allbtanarmi da una persona che mi ha fatto del male ha provato e tuttora mi odia Ma ho 2 domande che vorrei farti
    1. Da come hai raccontato la tua aggressione Tu dici che Manuel ti ha tirato addosso la benzina e ti ha dato fuoco allora perche ‘ lui e’ morto carbonizzato bruciando per 20 minuti mentre Tu hai bruciato per meno tempo ?
    Mo spieghi perche hanno trovato il tuo aggressore con la testa spaccata ? Come ha fatto ? Cosa e’ successo ?
    La secondary domanda

    • viola:

      perchè le strane ustioni? faccia braccia e mani? sembra piu un ritorno di fiamma se ti cospargono di benzina perchè nel torace nn ha un graffio?

  • Francesca:

    Le voci di paese celano sempre una grande verità, nessuno crede alla versione della ragazza, perché non fare un’autopsia e mettere chiarezza riaprendo il caso?

    • viola:

      forse nn gli crede nessuno perchè nn fa altro che raccontare palle da 6 anni

Lascia un commento

Back to Top